Skip to Main Content »

I MIGLIORI PREZZI
Omaggi e sconti su ogni ordine
CONSEGNA GRATUITA
Per ordini superiori a 29,90€
SPEDIZIONE PERSONALIZZATE
Anche il sabato e su appuntamento
ASSISTENZA CLIENTI
Dalle 10.00 alle 17.00 Lun-Ven
 

Non hai articoli nel carrello.

BOEHRINGER INGELHEIM IT.SpA - BUSCOPAN REFLUSSO*14CPR 20MG

BUSCOPAN REFLUSSO*14CPR 20MG

  • Disponibilità:
Immediata

Prezzo di listino: € 7,90

Prezzo Speciale € 6,71

Risparmi: €1.19 (15%)

Spedizione gratuita in tutta Italia a partire da 29,90 euro
Consegna Espresso in 24/48h;
Offerte per i nuovi iscritti;
Sicurezza dei pagamenti
Diritto di Recesso
  • consegna gratuita
per ordini superiori a €29.90
  • sicurezza pagamenti
  • offerte nuovi iscritti
  • Diritto di Recesso
Dettagli

Buscopan Reflusso 20mg, a base di pantoprazolo, in confezione da 14 compresse gastroresistenti, si utilizza negli adulti per il trattamento dei sintomi del reflusso gastrico come pirosi o rigurgito acido.

Dettagli
Buscopan Reflusso 20mg, a base di pantoprazolo, in confezione da 14 compresse gastroresistenti, si utilizza negli adulti per il trattamento dei sintomi del reflusso gastrico come pirosi o rigurgito acido.
Indicazioni terapeutiche:
Buscopan Reflusso è; indicato per il trattamento a breve termine dei sintomi da reflusso (ad es. pirosi, rigurgito acido) negli adulti.
Posologia:
Posologia: La dose raccomandata è; 20 mg di pantoprazolo (una compressa) al giorno. Potrebbe essere necessario assumere le compresse per 2–3 giorni consecutivi per raggiungere un miglioramento dei sintomi. Una volta raggiunt la completa guarigione dei sintomi, il trattamento deve essere sospeso. Il trattamento non deve superare le 4 settimane senza consultare un medico. Se entro 2 settimane di trattamento continuo non si nota alcun miglioramento dei sintomi, il paziente deve rivolgersi al medico. Popolazioni particolari Non è; necessario l'aggiustamento della dose in pazienti anziani o in pazienti con compromissione renale o epatica. Popolazione pediatrica L'uso di Buscopan Reflusso non è; raccomandato nei bambini ed adolescenti al di sotto di 18 anni a causa della insufficienza di dati sulla sicurezza e sull'efficacia. Modo di somministrazione Le compresse gastroresistenti Buscopan Reflusso 20 mg non devono essere masticate o frantumate, e devono essere deglutite intere con del liquido prima del pasto.
Avvertenze e precauzioni:
I pazienti devono essere istruiti a rivolgersi al medico: • in presenza di un qualsiasi sintomo allarmante (per esempio una significativa perdita di peso non intenzionale, vomito persistente, disfagia, vomito con sangue, anemia o melena) e quando si ha il sospetto o si ha ulcera gastrica (sanguinamento gastrointestinale), è; necessario escludere una patologia maligna, dato che il trattamento con pantoprazolo può; alleviare i sintomi e ritardare la diagnosi. Se i sintomi persistono nonostante un trattamento adeguato, ulteriori approfondimenti devono essere presi in considerazione. • se hanno avuto precedenti ulcere gastriche o interventi chirurgici gastrointestinali. • se sono in trattamento sintomatico continuo per l'indigestione o per la pirosi da 4 settimane o più;. • se hanno ittero, compromissione della funzione epatica, o malattia epatica. • se hanno qualsiasi altra grave patologia che compromette il benessere generale. • se hanno più; di 55 anni con sintomi nuovi o recentemente cambiati. I pazienti con sintomi ricorrenti cronici relativi ad indigestione o pirosi devono consultare il medico ad intervalli regolari. Specialmente, i pazienti con oltre 55 anni che assumono giornalmente medicinali per l'indigestione o la pirosi senza prescrizione, devono informare il farmacista o il medico. I pazienti non devono assumere contemporaneamente alcun altro inibitore di pompa protonica o antagonista H2. I pazienti che devono essere sottoposti ad endoscopia o test del respiro (urea breath test) devono consultare il medico prima di assumere questo medicinale. I pazienti devono essere avvertiti che le compresse non hanno lo scopo di dare un immediato sollievo. I pazienti possono cominciare ad avvertire un miglioramento dei sintomi dopo circa un giorno di trattamento con pantoprazolo, ma potrebbe essere necessario assumerlo per 7 giorni per raggiungere un completo controllo della pirosi. I pazienti non devono assumere pantoprazolo come farmaco preventivo. Influenza sull'assorbimento della vitamina B12 Nei pazienti con la sindrome di Zollinger /Ellison ed altre condizioni patologiche caratterizzate da ipersecrezione che richiedono un trattamento di lunga durata, pantoprazolo, come tutti gli acido–bloccanti, può; ridurre l'assorbimento della vitamina B12 (cianocobalamina) a causa dell'ipocloridria o acloridria. Questa eventualità; deve essere considerata nei pazienti con riserve corporee ridotte o con fattori di rischio che riducono l'assorbimento di vitamina B12 nel trattamento a lungo termine o quando si osservano i relativi sintomi clinici. Infezioni gastrointestinali causate dai batteri Una diminuita acidità; gastrica, dovuta a qualsiasi motivo /inclusi gli inibitori di pompa protonica (PPI), come pantoprazolo –può; determinare un aumento della conta batterica normalmente presente nel tratto gastrointestinale superiore. Il trattamento con Buscopan Reflusso può; comportare un leggero aumento del rischio di infezioni gastrointestinali, causate da batteri come Salmonella, Campylobacter, o C. difficile. Ipomagnesiemia è; stato osservato che gli inibitori di pompa protonica (PPI) come pantoprazolo, in pazienti trattati per almeno tre mesi e in molti casi per un anno, possono causare grave ipomagnesiemia. Gravi sintomi di ipomagnesiemia come stanchezza, tetania, delirio, convulsioni, capogiri e aritmia ventricolare si possono manifestare inizialmente in modo insidioso ed essere trascurati. Nella maggior parte dei pazienti affetti, l'ipomagnesiemia migliora dopo l'assunzione di magnesio e la sospensione dell'inibitore di pompa protonica. Gli operatori sanitari devono considerare la determinazione dei livelli di magnesio prima di iniziare il trattamento con PPI e periodicamente durante il trattamento nei pazienti in terapia per un periodo prolungato o in terapia con digossina o medicinali che possono causare ipomagnesiemia (ad esempio diuretici). Fratture ossee Gli inibitori di pompa protonica, specialmente se utilizzati a dosi elevate e per periodi prolungati (> 1anno), possono causare un lieve aumento di rischio di fratture dell'anca, del polso e della colonna vertebrale, soprattutto in pazienti anziani o in presenza di altri fattori di rischio conosciuti. Studi osservazionali suggeriscono che gli inibitori di pompa protonica possono aumentare il rischio complessivo di frattura dal 10% al 40%. Tale aumento potrebbe essere in parte dovuto ad altri fattori di rischio. I pazienti a rischio di osteoporosi devono ricevere le cure in base alle attuali linee guida di pratica clinica e devono assumere un'adeguata quantità; di vitamina D e calcio.
Conservazione:
Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.
Principi attivi:
Ogni compressa gastroresistente contiene: principio attivo: pantoprazolo 20 mg pari a pantoprazolo sodico sesquidrato 22,6 mg eccipienti con effetti noti: glicole propilenico 1,432 mg Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1.
Eccipienti:
Nucleo della compressa: Mannitolo Sodio carbonato anidro Carbossimetilamido sodico (tipo A) Acido metacrilico /copolimero etilacrilato (Eudragit E PO) Calcio stearato Opadry white OY–D–7233 (ipromellosa, titanio diossido E171, Macrogol 400, sodio lauril solfato) Rivestimento: Kollicoat MAE 30 DP, di colore giallo chiaro consistente di: Acido metacrilico /copolimero etilacrilato propilenglicole; ferro ossido giallo (E172) titanio diossido (E171) Talco Acqua purificata
Gravidanza Non vi sono dati adeguati riguardanti l'uso del pantoprazolo in donne in gravidanza. Gli studi condotti su animali hanno evidenziato una tossicità; riproduttiva (vedere paragrafo 5.3). Il rischio potenziale per gli esseri umani non è; noto. Buscopan Reflusso non deve essere usato in gravidanza, se non ritenuto estremamente necessario. Allattamento Gli studi sugli animali hanno dimostrato l'escrezione di pantoprazolo nel latte materno. è; stata segnalata anche l'escrezione nel latte umano. Pertanto, la decisione, in merito al proseguimento/alla sospensione dell'allattamento al seno o al proseguimento/alla sospensione della terapia con Buscopan Reflusso, deve essere presa dopo aver valutato i benefici dell'allattamento al seno per il bambino rispetto a quelli della terapia con Buscopan Reflusso per la madre. Fertilità; Non vi è; stata evidenza di compromissione della fertilità; a seguito di somministrazione di pantoprazolo in studi condotti su animali (vedere paragrafo 5.3).
Convenzionicontrolcontrol
  • Comando Generale Arma dei Carabinieri
  • Stato Maggiore Esercito
  • Guardia di Finanza
  • Assocral
  • Aeronautica
I Vantaggi di Pharmasi
© 2016 FARMACIA DE LEO VIA MADONNA DELLE GRAZIE 1 98149 CAMARO SUPERIORE MESSINA PI 02881330837