Skip to Main Content »

I MIGLIORI PREZZI
Omaggi e sconti su ogni ordine
CONSEGNA GRATUITA
Per ordini superiori a 29,90€
ASSISTENZA CLIENTI
Dalle 10.00 alle 17.00 Lun-Ven
 

Non hai articoli nel carrello.

Rimedi per il bruxismo

Cause e rimedi per il bruxismo

Con il termine bruxismo si indica il digrignamento involontario dei denti. Chi è affetto da questo disturbo, quindi, lascia che le due arcate dentarie, quella superiore e quella inferiore, scorrano l'una sull'altra. Il fenomeno si verifica soprattutto durante il sonno: è in questo momento che i muscoli masticatori si contraggono, spingendo le arcate a serrarsi e sfregarsi. Sebbene sia tuttora oggetto di studio, il digrignamento involontario dei denti si divide in due tipologie: quello primario, indicato dai medici come la risposta dell'organismo alle tensioni accumulate, e quello secondario, prodotto da sostanze farmaceutiche, sintetiche e chimiche, quali antidepressivi o sostanze stupefacenti.

Di norma il fenomeno si verifica nella seconda parte del sonno: sono rari i casi che vedono il disturbo emergere durante la fase REM. Quando si verifica dura solo pochi secondi, anche se si ripete più volte.

Cause del bruxismo: le radici del fenomeno e i sintomi per riconoscerlo

Fra le cause che si attribuiscono al bruxismo vi è innanzitutto la familiarità con questo disturbo. È più probabile, inoltre, che il digrignamento dei denti si verifichi in adulti che nell'infanzia erano soggetti al fenomeno.

Fra le cause scatenanti si segnalano malocclusioni dentali o malformazioni della mandibola. Infine lo sfregamento involontario delle arcate dentarie si presenta in maniera massiccia in pazienti stressati, aggressivi o con patologie psichiche. A produrre lo sfregamento involontario dei denti intervengono anche cause irritative, come infiammazioni alla corona dentaria o gengiviti, oppure parassitosi intestinali. In questi ultimi casi il fenomeno si risolve con cure odontoiatriche o farmacologiche.

I medici ascrivono al digrignamento dei denti diversi sintomi, alcuni dei quali anche molto comuni, quali il mal di testa o il formicolio sul cranio, arsura della bocca e sensazione di bruciore sulla lingua. A questi sono associati dolori a collo, gengive, mandibola e viso, ma anche indolenzimento durante la masticazione. Non mancano mal di denti, gengive ritirate in maniera evidente, e usura dello smalto dentale.

Se trascurato, il fenomeno rende i denti mobili e li usura a tal punto da trasformarli in strumenti affilati in grado di ledere guance e lingua.

Rimedi per il bruxismo: come affrontare il fenomeno

Per contrastare i sintomi prodotti dallo sfregamento dei denti metti in atto alcuni trattamenti utili ad alleviare il dolore a mandibola e denti. Fra i rimedi per il bruxismo notturno è necessario che tu modifichi alcune abitudini alimentari, ma anche alcuni atteggiamenti quotidiani. Quando denti e mandibola sono doloranti è meglio evitare i cibi duri, i quali causano ulteriore fastidio nel cavo orale.

Essenziale è il ricorso ad esercizi di stretching, pilates e yoga per i muscoli facciali, così come i massaggi a collo, spalle e viso. Il rilassamento, fra i rimedi per il bruxismo, risulta il più efficace, in quanto grazie ad esso è possibile bandire lo stress e mantenere una condizione psichica equilibrata e serena.

Per combattere il fenomeno devi garantirti una buona qualità e quantità di sonno: il sonno, infatti, riequilibra la naturale condizione psicofisica, contrastando lo stress.

Bruxismo e cura: come trattare il disturbo

Per trattare il bruxismo esistono in commercio apparecchi conosciuti come bite. Allo stato attuale i bite rappresentano l'unico strumento per allentare i sintomi e i disturbi che conseguono al digrignamento dei denti. Obiettivo di chi utilizza questo dispositivo è quindi quello di evitare l'erosione dello smalto durante i periodi di sonno. Ciò significa che per un corretto utilizzo devi applicare il bite prima di andare a dormire e mantenerlo durante tutto il periodo di sonno.

Questi apparecchi impediscono lo sfregamento dei denti e ne favoriscono l'allineamento, oltre a ridurre la tensione muscolare a livello di mandibola e collo. A seconda delle tue preferenze scegli bite più morbidi o duri: le misure disponibili in commercio sono standard pertanto non dovrai far altro che scegliere quello che più si addice alle tue esigenze. L'utilizzo di questo strumento migliora il rilassamento dei muscoli della mandibola, diminuisce la sensazione di dolore al risveglio, sia sui denti che sui muscoli di spalle e collo, e scioglie i muscoli nel loro complesso.

Sfoglia i prodotti raccomandati da Phàrmasi nella sezione dedicata al digrignamento dei denti e scegli quelli più indicati alle tue esigenze.

DR BRUX Bite Automodellante Trasparente Superiore

Convenzionicontrolcontrol
  • Comando Generale Arma dei Carabinieri
  • Stato Maggiore Esercito
  • Guardia di Finanza
  • Assocral
  • Aeronautica
I Vantaggi di Pharmasi
© 2016 FARMACIA DE LEO VIA MADONNA DELLE GRAZIE 1 98149 CAMARO SUPERIORE MESSINA PI 02881330837